Nadal, Cseh e Farah: anche loro "esenti" dal doping

Anche loro hanno presentato un certificato medico per giustificare assunzione di sostanze dopanti.

Rafael Nadal

Rafael Nadal

globalist 19 settembre 2016

Ci sono altri due nomi eccellenti nei documenti sottratti alla Wada, l'agenzia internazionale anti-doping, messi in rete da un gruppo di hacker. Ad aver usufruito dei "privilegi" nelle esenzioni mediche (Tue) ci sono anche il campione di tennis spagnolo Rafael Nadal, Mo Farah, campione olimpico britannico sui 5000 e 10000 metri in due Giochi olimpici consecutivi e il nuotatore ungherese Laszlo Cseh. 


A rivelare i tre nuovi nomi è il Guardian Online: l'accusa anche per Nadal e Farah è di aver assunto farmaci vietati dall'antidoping, presentando certificati medici. Tutti questi atleti, comunque, non rischiano nulla perché in regola con la normativa antidoping vigente.