Il Napoli stecca la prima contro lo Shaktar

La partita a Charkiv contro i partenopei finisce 2-1. Il rigore trasformato da Milik non basta a riaprire i giochi. L'amarezza di Insigne: abbiamo sbagliato molto

Un momento della partita

Un momento della partita

globalist 13 settembre 2017

A Charkiv la squadra di Sarri stecca l'esordio in Champions. La partita dello Shaktar Donetsk contro i partenopei finisce 2-1. Il Napoli gioca male nel primo tempo e a inizio ripresa, va sotto 2-0 (segnano Taison e Ferreyra). Partita riaperta al 70' dopo l'ingresso di Mertens e il rigore trasformato da Milik, ma non basta.
Insigne: ci abbiamo creduto troppo o tardi
"Sapevamo che loro sono una buona squadra, con davanti giocatori di qualità. Non so cosa abbiamo sbagliato, ma ora ne parleremo con il nostro allenatore". Così Lorenzo Insigne, intervistato da Premium Sport, subito dopo Shakhtar-Napoli 2-1. "C'è poco tempo - aggiunge il fantasista azzurro -, ma cercheremo di correggere cosa non ha funzionato. Ci abbiamo creduto troppo tardi? Può essere, abbiamo avuto qualche buona occasione ma non l'abbiamo sfruttata al meglio: peccato, perché alla fine avremmo anche potuto pareggiare". "Abbiamo perso - conclude Insigne -, ora abbassiamo la testa, lavoreremo ancora di più e cercheremo di migliorare".
Il Tabellino


SHAKHTAR DONETSK-NAPOLI: 2-1
Reti: Taison 15', Ferreyra 57' (S), Milik rig. 71'
Shakhtar Donetsk (4-2-3-1): Pyatov; Srna, Ordets (dal 92' Khocolava), Rakitskiy, Ismaily; Stepanenko, Fred; Marlos (dal 77' Kovalenko), Bernard, Taison; Ferreyra (dal 88' Dentinho). All.: Paulo Fonseca.
Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Raul Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski (dal 67' Allan), Diawara, Hamsik (dal 60' Mertens); Callejon, Milik, Insigne. All.: Sarri.Arbitro: Felix Zwayer (Germania).Note: ammoniti Fred, Stepanenko (S), Insigne, Mertens, Koulibaly