Pyongyang torna a minacciare gli Usa: ci vendicheremo per nuove sanzioni

La proposta americana vuole colpire l'export del settore tessile, voce fondamentale dell'economia nordcoreana

Corea del Nord

Corea del Nord

globalist 11 settembre 2017

La Corea del Nord risponde a modo suo, minacciando l'apocalisse, all'iniziativa degli Stati Uniti di sollecitare nuova sanzioni al Consiglio di sicurezza delle Nazioni unite, a cominciare dal blocco delle esportazioni del settore tessile, una delle voci più iportante dell'economia di Pyongyang. La proposta americana dovrebbe andare oggi al vagglio del Consiglio di sicurezza.
L'iniziativa degli Stati Uniti, comunque, potrebbe non avere vita facile perché Russia e Cina hanno espresso perplessità, pur dicendosi disponibili a valutare altre sanzioni dopo la nuova provocazione militare di Pyongyang.
Agli Stati Uniti, la Corea del Nord, attraverso un comunicato l'agenzia di stampa ufficiale Kcna, ha promesso di infliggere "la più grande delle sofferenze e dei dolori".
"Le misure che saranno prese - continua la Kcna - causeranno agli Stati uniti la più grande delle sofferenze e il più grande dei dolori della loro storia".