Open Arms, torna finalmente in mare la nave che salva i migranti

La ong spagnola, dopo il dissequestro del giudice di Ragusa, ha rimesso in mare la nave Astral. 'La nostra missione è resterà quella di salvare i profughi'

La nave Astral

La nave Astral

globalist 17 aprile 2018

Una vittoria di civiltà. La Ong spagnola Proactiva Open Arms è nuovamente in mare, nella zona dei soccorsi, con la nave Astral. Torna in azione, dunque, dopo il lungo stop all'attività di salvataggio conseguente al sequestro dell'altro natante, l'Open Arms, fermato nel porto di Pozzallo il 18 marzo e ieri dissequestrato per decisione del gip di Ragusa. "Lo stesso giorno in cui Open Arms è stato liberato - scrive su Twitter l'organizzazione - Astral salpa per la zona di salvataggio. La nostra missione e il nostro crimine è e sarà sempre quello di salvare vite umane e proteggere i più vulnerabili nella vastità del mare".