Rba presenta tutte le opere che hanno cambiato il modo di pensare dell'umanità

Un lungo viaggio nella filosofia in cinquanta volumi a cadenza settimanale

Rba presenta tutte le opere che hanno cambiato il modo di pensare dell'umanità

Rba presenta tutte le opere che hanno cambiato il modo di pensare dell'umanità

globalist 12 ottobre 2017

"Non fare il filosofo!". Chissà quante volte ce lo siamo sentiti dire, o l'abbiamo detto a nostra volta apostrofando quell'amico che, con l'aria un po' svagata e apparentemente fuori dal mondo, rompeva improvvisamente il silenzio e, con una frase a effetto, a volte effettivamente molto saggia, altre invece un po' banale, interveniva in una discussione accesa con una sentenza definitiva. Certo, limitare a questo la filosofia è qualcosa che per gioco, tra amici, è più che lecito fare, ma che non rende giustizia a quella che si può definire una grande galassia del pensiero. La verità è che l'"amore per la sapienza" (questo, dal greco, è il significato letterale della parola) è davvero molto di più: è una materia fondamentale e che, a dispetto dell'astrazione che spesso i suoi ragionamenti più elevati toccano, ha ripercussioni più che concrete non solo sulla nostra vita di tutti i giorni, ma su come intere società, per decenni, si sono organizzate, sulla politica, sulla visione dell'universo e dei rapporti umani, sulle grandi domande legate alla vita e alla morte, alla libertà e alla felicità. Grandi scoperte dell'ingegno umano, così come terribili sciagure da esso provocate, sono figlie di sistemi filosofici e di appartenenze ideologiche a teorie speculative. Ecco perché intraprendere un viaggio nella storia del pensiero filosofico attraverso delle monografie dedicate ai suoi protagonisti è un'avventura non solo affascinante di per sé, ma anche utilissima e istruttiva per la vita di tutti noi. I grandi filosofi è appunto il nome di una accurata collana che la casa editrice RBA ha deciso di pubblicare per far conoscere i maestri di questa disciplina a chi li ha incrociati magari solo negli anni del Liceo, o a chi al contrario vuole approfondire le sue conoscenze della materia. Un percorso letterario di apertura del pensiero decisamente prezioso e che ci può essere d'aiuto anche per trovare una linea guida che faccia al caso nostro, specie in tempi come quelli che viviamo, molto complicati da interpretare e segnati da un continuo rumore di fondo tra notizie vere o false, dall'interconnessione digitale e da possibilità infinite di accesso alle informazioni grazie a internet, una possibilità potenzialmente inestimabile, ma che spesso ci impedisce di avere uno sguardo non omologato sul presente.


Un lungo viaggio nella filosofia in cinquanta volumi a cadenza settimanale, quindi, che vengono pubblicati seguendo una scaletta che va a zig-zag tra le epoche e parte dalla vertiginosa e iconoclasta ricerca del Superuomo di Friedrich Nietzsche per arrivare, attraverso un anno di intensa scoperta delle più eterogenee costruzioni del pensiero, alle riflessioni neoplatoniste di Plotino, così nevralgiche per la storia del tardo Medioevo (e non solo). In mezzo, vette altissime del pensiero umano: naturalmente i capisaldi, Platone e Aristotele, summa del pensiero greco, l'idealismo di Kant e Hegel, i più articolati architetti del castello filosofico della nostra civiltà, Karl Marx e il materialismo storico con la sua teorizzazione di una nuova forma di società, l'eresia di Giordano Bruno e la metafisica lucidissima di Spinoza, Hobbes e il mostruoso Leviatano, l'Illuminismo razionale e umanistico di Voltaire e Rousseau, il pessimismo cosmico di Schopenhauer e la rivoluzione della mente generata dalla psicanalisi di Sigmund Freud, ma anche il pensiero novecentesco, fondamentale nella sua micidiale lucidità per dare una lettura al nostro tempo, di Wittgenstein. Opere estremamente curate, molto belle anche alla vista perché presentate in eleganti volumi rilegati e che, all'interno, offrono, oltre a traduzioni di primissima scelta, anche un attento apparato critico corredato di glossari, elenchi bibliografici e cronologie per contestualizzare gli autori nella loro epoca, in modo da rendere comprensibili i passaggi più difficili e offrirci così un quadro completo e chiaro di ogni autore e della sua opera.


Se vi avventurerete in questo incredibile viaggio, scoprirete come i filosofi siano veramente dei grandi pionieri, che si incaricano di ampliare i limiti della nostra conoscenza e ci aiutano ad aprire il nostro sguardo alla ricerca del bello, del giusto, del bene e del vero: leggerli e scoprirli (o riscoprirli, nel caso il tempo ce li avesse resi distanti) significa quindi capire e ritrovare un po' di noi stessi, immergendoci nel canone della cultura occidentale di cui facciamo parte, e di cui siamo figli in modi che spesso consapevolmente non comprendiamo a fondo o dimentichiamo di considerare. Non solo: una delle sorprese più belle della lettura delle opere filosofiche è verificare la loro attualità, prendere atto di come riflessioni risalenti all'Antica Grecia come ad esempio quelle di Aristotele siano modernissime e pienamente applicabili alle peculiarità del nostro tempo. Partiamo per questo viaggio nella storia del pensiero, allora, e chissà che l'"Amore per la sapienza" non ci farà trovare la giusta via per vivere al meglio le grandi sfide del nostro tempo. E se tutto questo non dovesse succedere, potremo sempre comunque "prenderla con filosofia" e considerare che, per lo meno, avremo ampliato le nostre conoscenze, arrivando più ricchi di quando siamo partiti. E non è cosa da poco.