La Russia espelle 150 diplomatici. Ambasciata russa: 'Abbiamo subito uno sgarbo da Roma'

Lavrov ha annunciato, inoltre, la decisione di chiudere il consolato Usa a San Pietroburgo, sempre in risposta alla misura americana di chiudere il consolato russo a Seattle.    

Cremlino

Cremlino

globalist 29 marzo 2018

Arriva la rappresaglia nella guerra delle spie: Mosca ha deciso di cacciare almeno 150 i diplomatici americani e degli altri paesi occidentali che dovranno lascare la Russia.


Secondo quanto annunciato dal ministro degli Esteri, Sergei Lavrov, si seguirà il metodo 'speculare'. Saranno cacciati, per ogni paese, tanti diplomatici quanti sono stati quelli russi espulsi per il caso Skripal.


Solo gli Usa ne hanno espulsi 60, mentre gli altri 25 Paesi alleati, un numero variabile da 2 a 4. E la Nato altri sette. L'Italia nei giorni scorsi ha espulso due funzionari dell'ambasciata.


Lavrov ha annunciato, inoltre, la decisione di chiudere il consolato Usa a San Pietroburgo, sempre in risposta alla misura americana di chiudere il consolato russo a Seattle.