Conto alla rovescia per Euroflora a Genova

Unʼedizione totalmente nuova con oltre 250 espositori nel più grande parco del Mediterraneo

Euroflora a Genova

Euroflora a Genova

globalist 19 aprile 2018

Conto alla rovescia in Liguria per l'apertura di Euroflora, le spettacolari floralies in programma a Genova dal 21 aprile al 6 maggio, per la prima volta nei Parchi e nei Musei di Nervi.


Le produzioni e le realizzazioni di oltre duecentocinquanta tra florovivaisti, paesaggisti, maestri fioristi e decoratori floreali trasformeranno il volto del più grande parco affacciato sul Mediterraneo, uno scrigno di tesori botanici e d’arte.
Orchidee e Bonsai - Un’ edizione con molte novità - Euroflora di quest’anno si presenta come un’edizione totalmente nuova nella progettazione, nella realizzazione, nelle modalità di visita e di accesso. I parchi di Nervi si stanno trasformando per accogliere, in oltre otto ettari di superficie, milioni di fiori e piante originarie di ogni parte del mondo. Nei Musei e nei piccoli manufatti che si affacciano sul parco saranno ospitate le composizioni floreali, preziose collezioni di Bonsai. Nella cappelletta adiacente alla Gam troveranno spazio le orchidee liguri; il “fienile”, ospiterà incontri e laboratori; la serra storica sarà il cuore del basilico DOP.



Jazz e mostre: tanti eventi - Le EurofloraWeeks propongono un calendario di eventi che coinvolgerà in modo accattivante genovesi, visitatori e turisti: la città sarà in continuo fermento con visite guidate e aperture straordinarie nei Musei e nei Palazzi dei Rolli, mostre a tema e concerti, manifestazioni e iniziative in ogni angolo. Tante proposte anche nei quartieri, nei CIV cittadini: rassegne jazz, happening di danza, animazioni per bambini oltre che degustazioni tipiche e promozioni commerciali per accogliere al meglio le tante persone attese, da perfetti padroni di casa.
E la festa si espande - E la festa supera i confini della città, invade Bogliasco, Pieve, Sori, Recco, Avegno, Uscio, Camogli, Santa Margherita, Rapallo, Zoagli e Chiavari che hanno preparato per l’evento aiuole a tema, coinvolto negozianti e artigiani del territorio con il concorso “Città in fiore” promosso da Camera di Commercio e Città Metropolitana. A Recco e Bogliasco sono state predisposte facilitazioni per gli spostamenti e le aree di parcheggio.



La Liguria in vetrina - In un’area di circa 2.500 metri quadri saranno posate oltre 40mila piante. Ad accogliere i visitatori all’ingresso dello spazio espositivo sei ulivi secolari di varietà taggiasca, simbolo del territorio e dell’agricoltura ligure. Alla base di ogni ulivo, vasi di margherite bianche – tra le produzioni di punta del comparto florovivaistico ligure da vaso -, nastri di fioriture colorate provenienti dalle coltivazioni liguri, le profumatissime aromatiche in vaso, invenzione dei produttori dell’area albenganese, esportate in tutto il Nord Europa a partire dai primi anni 2000.
I fiori e l'arte - Nella Galleria di Arte Moderna il visitatore potrà apprezzare le eccellenze della produzione ligure di fiore reciso: primi fra tutti i ranuncoli e gli anemoni, poi i papaveri, i girasoli e naturalmente garofani e rose, fino alle fronde verdi e fiorite. Floral designer liguri di fama internazionale creeranno composizioni floreali che faranno da cornice alle opere d’arte esposte nel Museo. Il percorso ligure terminerà nel roseto, dove una serra storica sarà attrezzata per la coltivazione del basilico genovese DOP.



Gastronomia al top - Nei giorni di Euroflora sarà possibile gustare l’eccellenza del cibo genovese e ligure in tutte le sue declinazioni: dal dolce al salato e dallo street food alla cena elegante in un ristorante stellato. accia di Recco e la croissanterie del famoso pasticcere Poldo; un posto d’onore l’avrà la focaccia genovese prodotta dai panificatori di Nervi e abbinata al vino bianco nostrano.
Maggiori informazioni: www.euroflora2018.it