Il Canada contro una compagnia petrolifera: ha causato la morte di 30 aironi blu

Si erano posati su un bacino di decantazione abbandonato nella Provincia di Alberta. Nel 2008 la stessa compagnia era stata sanzionata per la morte di 1600 anatre

Un esemplare di grande airone blu

Un esemplare di grande airone blu

globalist 4 novembre 2017

In Canada sulla difesa dell'ambiente non si scherza, come sta imparando sulla propria pelle una compagnia petrolifera, nuovamente nel mirino del Governo di Ottawa per essere stata responsabile, due anni fa, della morte di una trentina di esemplari di grandi aironi blu in una delle miniere di sabbie bituminose che si trovano nel nord della Provincia di Alberta.
Le accuse da parte del Governo di Ottawa contro la Syncrude Canada si basano essenzialmente sulla normativa adottata a tutela degli uccelli migratori e queste ultime contestazioni si vanno ad aggiungere al sempre più voluminoso fascicolo giudiziario a carico della compagnia petrolifera.
Syncrude, nell'agosto del 2015, aveva reso noto di avere scoperto 29 carcasse di grandi aironi blu vicino ad una stazione di pompaggio nei pressi di un bacino di decantanazione abbandonato, a Mildred Lake, a nord di Fort McMurray.
Dopo che in agosto sono state trovate le carcasse dei grandi aironi, altri esemplari della stessa specie sono stati soppressi, a causa delle loro condizioni, per ordine degli agenti che tutelano la fauna in Alberta.
A tale proposito la compagnia si era difesa dicendo di avere approntato tutti gli accorgimenti necessari per evitare che gli uccelli migratori si fermassero nelle aree per loro a rischio (come l'utilizzo di dissuasori sonori e immagini di predatori). Già nel 2008 Syncrude Canada era stata condannata ad un ammenda di tre milioni di dollari per la morte di 1600 anatre che si erano posate sulle acque di un bacino di decantazione.