Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X


Libri

E grunge fu. L'inizio della fine del Sogno americano

Il 5 aprile di 19 anni fa il suicidio di Kobain. Il fotografo Michael Lavine firma "Grunge" (in Italia per Isbn), con la prefazione di Thurston Moore dei Sonic Youth.

Redazione
lunedì 4 febbraio 2013 12:52

Loading

Agli inizi degli anni ottanta, il fotografo Michael Lavine si trovava a Seattle. Mescolandosi ai giovani punk locali riuscì, quasi per caso, a documentare con la sua Leica gli albori del fenomeno musicale che di lì a poco sarà battezzato "grunge": una moltitudine di influenze punk, hardcore, garage, metal, realtà differenti accomunate dal senso di ribellione e di insofferenza verso i modelli sociali e musicali dell'epoca. Ecco allora accanto a Nirvana e Pearl Jam, i Green River, Mudhoney, i Melvins. E i Soundgarden. Molti di loro furono scovati, e allevati, da un'etichetta indipendente, la Sub Pop, di Seattle. «E fu lì - rivela Thurston Moore dei Sonic Youth nella prefazione al libro di Lavine - che venne inventato quel nome, "grunge". Da un parte quella parola era ridicola, orribile, completamente idiota. Dall'altra, semplicemente bellissima: un acuto e divertente sberleffo al tetro "American dream"». Anni dopo, ormai artista affermato, Lavine torna a Seattle come fotografo ufficiale del nuovo movimento, già trasfigurato - a dispetto dei suoi stessi attori - in fenomeno di marketing a uso e consumo dei media, dell'industria discografica, degli stilisti. A vent'anni di distanza l'icona del grunge, Kurt Kobain morto suicida il 5 aprile 1994 non c'è più, rimangono i volti dei protagonisti, ragazzi comuni e future star, e rimane la musica di quello che forse è l'ultimo grande fenomeno cultural-pop che il mondo ha conosciuto.

"GRUNGE" MICHAEL LAVINE 160 pagine (Isbn 2010)

Home
Vai alla sezione Libri

Letto 2168 volte